ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

João Laurindo, imprenditore di comunione

Quando Edc è una vocazione che nasce da lontano: chi è João Laurindo, imprenditore Edc della Movelite, nuova azienda del Polo Ginetta e co-fondatore della Associazione Talita-Cumi per il recupero di tossicodipendenti

di Emanuele A. Oliveira (*)

Joao LaurindoDa più di 40 anni João Laurindo lavora nell'ambito della falegnameria. Aveva 5 anni di esperienza nel 1975 quando decise di mettersi in proprio e sostenere, con il suo lavoro, la moglie e tutti i nove membri della sua famiglia di origine. Nel giro di un anno, pur in mezzo a tante difficoltà, aveva già dei collaboratori ed scopriva il suo talento per formare alla falegnameria:  oltre 20 i giovani formati da lui in questi anni, giovani che senza avere alcuna professione o qualifica oggi lavorano come eccellenti falegnami. Dal 1978 potè iniziare a fare alcuni investimenti e nel corso degli anni conquistava i suoi clienti più fedeli, costruendo ambienti dei più diversi tipi, da case o appartamenti completi, a uffici, hall e balconi, chioschi, negozi, stand in fiere, auditorium, centri di convegni, chiese, industrie, bar e ristoranti, banche, ecc. 

I suoi clienti delle città di Recife, Olinda e Regione Metropolitana sono persone fisiche e aziende, tra queste il Governo dello Stato del Pernambuco, Il Comune di Recife, Compesa, Caixa Econômica Federal, Grupo Tavares de Melo, Shopping Boa Vista e Shopping Recife, Movimento dei Focolari Nordest, Unitur Nordest, Sibrasa, Le imprese edili: Sonda, Moura Dubeux e Luis Monteiro Correia.

Anche se da subito la sua azione fu rivolta alle realtà dei più bisognosi, 17 anni fa cominciò una azione diretta a ragazze in situazione di vulnerabilità sociale, rivolta soprattutto a quelle che abitano sulle strade, tossico-dipendenti o soggette alla prostituzione. Con altri amici fondò l'Associazione di Assistenza Sociale Menina Levanta-te (Talita-Cume), nome che rimanda al brano del capitolo 5 del vangelo di Marco (vers 41). Dopo aver curato tanti giovani, oggi il Talita-Cumi assiste uomini adulti, tutti tossi-dipendenti, nella maggioranza vittime del crack.

Parallelamente alle sua attività di falegnaleria e di formazione di giovani nel suo settore, João Laurindo sta avviando un progetto di qualificazione professionale affinché i giovani dell'Associazione Talita-Cumi abbiamo modo anch'essi di formarsi e di inserirsi nel mercato di lavoro come falegnami.  

Oltre 10 anni fa, ben conoscendo il suo spirito imprenditoriale e la sua esperienza personale e spirituale, una cliente fece conoscere a João Laurindo l'Economia di Comunione, di fatto presentandolo come falegname ideale per i lavori necessari al Polo Imprenditoriale Ginetta (Polo EdC del Nordest). Questa cliente usò un mobile rotto come “scusa” per fargli conocere la Mariapoli Santa Maria, presso Igarassu, a 30 km da Recife. Commosso per il clima trovato alla Mariapoli, João Laurindo decise di non farle pagare la riparazione del mobile e nel giro di pochi giorni emersero nuovi lavori al Polo Ginetta e crebbe la clientela dei dintorni del Polo.

Il suo percorso Edc e l'elaborazione del progetto imprenditoriale che porta oggi alla nascita della Movelite, cominciò nel 2006 con la partecipazione ad un Congresso EdC; da lì ha conosciuto consulenti, altri imprenditori dell'Economia di Comunione, ha fatto ricerche, creato partnership... Il 6 aprile 2013 l'inagurazione della sua azienda Movelite al Polo Ginetta, desiderata da anni, è finalmente realtà.

(*) Emanuele A. Oliveira lavora all'Assaz Gestão e Comunicação Integrada che gestisce la comunicazione del Polo Ginetta.

Image

ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Libri, Saggi & Media

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie

© 2008 - 2021 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it