ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Uno scenario di finanza sociale

È nata una collaborazione tra un ente francese di promozione d'impresa e una banca filippina EdC specializzata nel microcredito.

di Teresa Ganzon

Teresa Ganzon1da "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.39 - Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.13/14 - 2014 - luglio 2014

Nelle Filippine le banche commerciali hanno iniziato ad offrire ai contadini migliori condizioni di credito, mettendo in difficoltà le banche rurali, alcune delle quali già acquisite da banche estere.

In questa situazione di accesa concorrenza, anche il nostro Bangko Kabayan doveva migliorare i propri processi. Varie banche estere alla ricerca di investimenti in Asia ci stavano interpellando, ma erano disponibili a condividere le loro competenze solo se avessero acquisito almeno il 35 per cento della proprietà. Con mio marito Francis e il consiglio della banca si esitava ad accettare una partnership di tale livello, perché avrebbe potuto mettere a rischio l’impegno della nostra banca a operare come azienda di Economia di Comunione.

Proprio in quel periodo siamo venuti a sapere che l’incubatore sociale francese “EDM Entrepreneurs”, senza imporre una partecipazione al capitale, era alla ricerca di imprese sociali con cui collaborare nelle Filippine. Abbiamo organizzato così un incontro in Francia con il consiglio di EDM e ne è scaturito un accordo di collaborazione, in cui, tra il resto, la nostra banca veniva aiutata a istituzionalizzare nelle sue procedure i principi e le linee guida dell’EdC ed a valutare se, come istituzione finanziaria rurale, essa fosse davvero in grado di influenzare socialmente le comunità di cui era a servizio.

Nel febbraio del 2014, la EDM ha inviato nelle Filippine presso il Bangko Kabayan Emma Stokking, giovane consulente francese, che per due mesi ha analizzato l’operatività della banca ed elaborato quattro progetti di possibile collaborazione con EDM per il N39 pag 10 Filippine 03 Emma ridbiennio 2014-2015. Il primo era volto a rendere la gestione della banca pienamente congruente con i principi delle “Linee per condurre un’impresa EdC”; il secondo intendeva definire indicatori di performance sociale da porsi come obiettivo e a definirne altri utili a valutare se l’impatto sociale desiderato sarebbe stato effettivamente raggiunto; il terzo sottolineava di formulare un programma di stages utile sia agli stagisti che all’impresa e il quarto aveva lo scopo di riorganizzare la Fondazione IRBFI, il braccio sociale della banca, nato per sostenere i programmi a favore della comunità.

Quale supporto tecnico nelle operazioni di banca, in particolare nel settore del microcredito che Bangko Kabayan ha molto sviluppato, la EDM ha messo in contatto la banca con il Micro Finance Sans Frontieres che ha offerto esperti bancari disposti a lavorare su base volontaria in specifiche missioni. Quale risultato della valutazione iniziale, Emma Stokking ha sviluppato uno “Strumento di autovalutazione per le imprese EdC”, disponibile per chi voglia analizzare il proprio comportamento sotto tale profilo.

Image

ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Libri, Saggi & Media

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie

© 2008 - 2021 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it