ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Laboratori di un mercato più umano

I poli EdC sono al centro della seconda giornata della Scuola latino-americana

di Daniel Fassa

pubblicato su cidadenova.org.br

120712_Recife_Scuola_6Il 13 luglio, seconda giornata della Scuola Latinoamericana di Economia Comunione è stata dedicata in modo speciale ai Poli imprenditoriali, progettati per riunire e dare visibilità alle aziende che hanno aderito al progetto in tutto il mondo. Attualmente i Poli sono sette, due in Brasile e uno in ciascuno dei seguenti paesi: Italia, Belgio, Croazia, Argentina e Portogallo.

Il primo polo del Brasile è stato fondato nel 1994 a Cotia, nei dintorni San Paolo. Più recentemente, nel 2002, è stato inaugurato il Polo Ginetta a Igarassu-PE, che i partecipanti della Scuola hanno avuto l'opportunità di visitare il pomeriggio del 13 luglio.

Situato nella zona metropolitana di Recife, il Polo Imprenditoriale EdC Nordest S.A. si trova nelle vicinanze di porti e aeroporti. I governi statale e federale stanno mettendo in atto diverse opere infrastrutturali, come la duplicazione delle autostrade BR 101, la ferrovia Transnordestina e l'arco stradale metropolitano, che passerà proprio nei dintorni del polo. La regione ha anche assistito negli ultimi anni alla costruzione di grandi industrie.

In questo contesto, le aziende del Polo Ginetta si propongono come modello affichè lo sviluppo della regione si realizzi in120712_Recife_Scuola_7 modo più umano e inclusivo. E' il caso di Dalla Strada, che, nata come un progetto per affrontare la disoccupazione dei giovani in situazione di rischio e si è affermata come azienda in modo efficiente e redditizio, senza però perdere il suo carattere di umanità.

A questo scopo, sono importanti nell'azienda i momenti di riflessione e di formazione che si svolgono ogni mattina, prima di cominciare a lavorare, tra i datori di lavoro e i dipendenti. "Ho imparato molto qui. Questi 15 minuti fanno una grande differenza nella mia vita", dice Mel, 23 anni, che ha usato parte del primo stipendio per acquistare provviste per una famiglia vicina in necessità.

"Questi ragazzi non hanno bisogno di elemosine, hanno bisogno di opportunità", ha detto Bosco, proprietario di Dalla Strada. Secondo Bosco, come prima cosa occorre coltivare relazioni fraterne tra tutti coloro che fanno parte dell'azienda. "Con gli “uomini nuovi” possiamo costruire una nuova società", sostiene Bosco, convinto. La metodologia messa in atto dall'impresa è stata richiesta in 8 paesi ed è diventata un corso professionale finanziato dal Servizio Nazionale di  Apprendistato Commerciale (Senac) proposto ai giovani dell'Isola di Santa Terezinha.

120712_Recife_Scuola_8Le altre imprese presenti nel Polo Ginetta sono Lado C e Prodiet Nordest. Per Marcelino Silva, attuale presidente del Polo, "è necessario che altri imprenditori si stabiliscano al Polo e accettino la sfida di conciliare l'economia e la comunione." "Le difficoltà sono molte, ma servono da combustibile e motivazione." ha aggiunto Silva. Oltre a lui, altre 10 persone (quattro direttori e sei consiglieri), si dedicano volontariamente al progetto.

Se fino ad oggi la principale fonte di reddito è stata costituita dall'affitto dei capannoni del Polo, si sta pensando di aumentare le entrate attraverso la fornitura di ulteriori servizi. In questo senso, in questo ultimo periodo si affittano le infrastrutture del Polo (sale riunioni, uffici virtuali, linee telefoniche, ecc) per periodi determinati (un giorno, una settimana, un mese); si sta pensando di fornire anche altri servizi a imprese che svolgno la propria attività a Recife e dintorni.

Image

ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Libri, Saggi & Media

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie

© 2008 - 2021 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it